Benessere sul lavoro: come creare un ambiente di lavoro sereno?

Rimanere competitivi sul mercato è possibile mantenendo un elevato standard produttivo. Questo non significa però creare un ambiente di lavoro stressante ma coinvolgere i dipendenti per farli sentire motivati ogni giorno.

Sono diversi i fattori che rendono la giornata di lavoro positiva o meno e questi influenzano produttività, concentrazione professionalità, elementi fondamentali per sviluppare al meglio il proprio talento sul posto di lavoro.

Creare un ambiente di lavoro sereno e’ una pratica complessa vista la necessità di coinvolgere più lavoratori ma è fondamentale riuscirci anche per la propria salute. Non si chiede di modificare comportamenti o di agire direttamente sul carattere di altri lavoratori ma di trovare serenità ed equilibrio.

Mentre la sicurezza sul lavoro si occupa di rendere l’ambiente privo di rischi o strutturato per ridurli al minimo, il benessere sul lavoro abbraccia tematiche più ampie quali la possibilità di carriera, lo stipendio, la stabilità dell’azienda, le relazioni umane con i colleghi, con i clienti, la  gestione dello stress.

Questi influenzano in modo netto il benessere psico-fisico, e di conseguenza la produttività.

Secondo l’Istituto Great Place to Work® , un ambiente di lavoro esemplare si basa essenzialmente su due punti di vista: collaboratore e manager.

Per il primo, conta la Fiducia che pone nei confronti dell’azienda e dei colleghi, mentre per il secondo contano i risultati, il loro raggiungimento grazie al lavoro di una squadra affiatata, simile ad una grande famiglia allargata.

Le ore trascorse in azienda rappresentano una quota importante della vita di un lavoratore quindi non basta avere una buona retribuzione, se le condizioni di lavoro non favoriscono un livello di benessere sufficiente per vivere con serenità le ore trascorse in azienda.

Non si tratta, quindi, solo di salari e benefit (ovviamente IMPORTANTI) ciò che aumenta il livello di benessere sul lavoro è la capacità dell’azienda di creare un ambiente in cui i vari attori coinvolti riescono a fare squadra per raggiungere obiettivi che fanno crescere tutti.

Benessere sul lavoro e qualità della vita secondo il Barometro Edenred:

“ la qualità della vita sul lavoro é composta da una combinazione variabile di ambiente lavorativo, apprezzamento ed emozioni”.

IPSOS ha identificato 10 componenti della qualità della vita sul lavoro, suddivisi in tre gruppi:

📌 Ambiente: luogo di lavoro, equilibrio tra vita personale e lavorativa, consapevolezza delle proprie mansioni;

📌 Apprezzamento: rapporto con il management e con la gestione delle competenze. Un manager distante dal proprio personale non favorisce il benessere sul lavoro.

📌 Emozioni: considerare il luogo di lavoro ed il proprio ruolo in azienda come stimolante favorisce i rapporti tra dipendenti e migliora l’ambiente.

I rapporti interpersonali, gli stati d’animo e l’organizzazione del lavoro, sono fondamentali per la creazione di un ambiente sereno.

Diminuire stress lavorativo ed aumentare il tempo libero sono alcune delle priorità di lavoratori, manager e liberi professionisti.

Meno stress piu’ sorrisi… 😊

Segretaria.me, un supporto reale alla tua attività.
Migliora il tuo lavoro e il tuo tempo!

Related posts

2 Thoughts to “Benessere sul lavoro: come creare un ambiente di lavoro sereno?”

  1. Riccardo R.

    Dopo aver letto l’articolo ho fatto una riflessione e mi sono reso conto di quanto leggerezza, involontaria, adoperò ogni giorno verso i miei collaboratori. Un manager deve fare anche questo, deve fermarsi e proporre cambiamenti. Bell’articolo! Ciao

    1. Valentina

      Grazie Riccardo. Buona giornata e soprattutto, buon lavoro! 🙂

Leave a Comment