Nuovi obblighi per amministratori di condominio.

Diverrà un obbligo l’iscrizione alla Cassa dei ragionieri per chi esercita l’attività di amministratore di condominio?

Per gli amministratori di condominio potrebbe arrivare l’obbligo di iscrizione alla Cassa dei ragionieri, anche per coloro che esercitano l’attività in modo non esclusivo.

Uno specifico emendamento, del Decreto Crescita ancora al vaglio, potrebbe imporlo.

La novità riguarderebbe circa 50.000 unità, alle quali si aggiungerebbero circa 100.000 professionisti che esercitano l’attività di amministratori condominiali in modo non esclusivo.

Una reale criticità emerge, molti di coloro che non svolgono l’attività di amministratore di condominio in modo esclusivo potrebbero essere già iscritti ad altre Casse di previdenza: si parla, ad esempio, di avvocati, ingegneri o commercialisti.

Ricordiamo che ad oggi gli amministratori di condominio, a differenza degli altri liberi professionisti, non avendo una propria cassa previdenziale autonoma, devono iscriversi alla gestione separata dell’Inps.

Cosa ne pensate? Lo ritenete utile o dispensabile?

SEGRETARIA.ME, UN SUPPORTO REALE ALLA TUA ATTIVITÀ
MIGLIORA IL TUO LAVORO E IL TUO TEMPO!

Bonus 25 Euro Segretaria.me

Related posts

Leave a Comment