Amministratore 2.0: il building manager è il lavoro del futuro.

La figura dell’amministratore di condominio sta lasciando il passo al building manager, professionista adeguatamente formato che rappresenta non solo una risorsa per la gestione delle strutture condominiali ma anche uno sbocco professionale in grado di offrire successo e soddisfazione personale. Opportunità lavorativa per molti giovani.

In Italia i condomini sono poco meno di un milione, con una media di 30 unità immobiliari per edificio, si arriva a 27 milioni di case da gestire.

Fino al 2012 (Legge n. 220/2012) l’amministratore di condominio era “colui che provvede a gestire gli interessi del condominio, a fronte di un determinato compenso; è quella figura giuridica che, per qualunque controversia, consente al condominio di agire contro terzi e ai terzi di agire contro il condominio”.

Con la riforma questa figura si è evoluta nel building manager: un professionista in grado non solo di amministrare il condominio, ma anche di offrire servizi integrati agli utenti e sviluppare l’economia del condominio stesso.

Non più un “semplice” amministratore di condominio, ma un vero building manager.

Le potenzialità di questa “figura” e le relative ricadute economiche positive sono state illustrate da Groma, società di gestione e servizi integrati per il patrimonio immobiliare fondata nel 1987 dalla Cassa italiana di previdenza e assistenza dei geometri liberi professionisti (Cipag)

“il valore delle spese classiche condominiali, ristrutturazioni, riqualificazioni e manutenzioni ordinarie – raggiunge l’1% del pil, pari a circa 15 miliardi di euro. Con il passaggio da una mera “amministrazione” degli immobili alla “gestione” degli stessi e dei servizi integrati, invece, è possibile creare valore aggiunto per l’immobile, i condomini, i professionisti, e l’economia in generale, per ulteriori 20 miliardi di euro ogni anno. I vantaggi della “gestione professionale” per i soli clienti potrebbero ammontare al -10% del bilancio ordinario e +10% del valore dell’immobile”.

E’ in questo contesto che si stanno muovendo anche le software house e le aziende proponendo servizi ed app per l’ottimizzazione del condominio e per facilitare i compiti e il lavoro dell’amministratore.

Il nostro servizio di segretariato permette all’amministratore / building manager di avere a disposizione una segretaria, già scelta da molti amministratori condominiali, per la professionalità e competenza, operativa 7 giorni su 7, dalle 9 alle 19.

È un’assistente che risponde ai suoi clienti e a quelli potenziali, prende nota delle loro esigenze e, se lo desidera, le inoltra le chiamate. Ovviamente appena ultimata la conversazione invia il resoconto dell’attività tramite mail e notifica via App.

Ma non basta, la segretaria può fissare gli appuntamenti, gestire l’agenda condivisa e creare la rubrica per future attività di richiamo.

Inoltre, avrà a disposizione un’area riservata e un’App per dialogare con la segretaria e monitorare l’attività svolta da quest’ultima.

SEGRETARIA.ME, UN SUPPORTO REALE ALLA TUA ATTIVITÀ.
MIGLIORA IL TUO LAVORO E IL TUO TEMPO!

Bonus 25 Euro Segretaria.me

Related posts

Leave a Comment