Gestire con efficacia il proprio tempo: la tecnica del pomodoro.

Lavoro e time management. Come gestire il proprio tempo con la tecnica del pomodoro?

La tecnica del pomodoro è un metodo di gestione del tempo ideato alla fine degli anni ’80 da Francesco Cirillo, imprenditore di origini italiane.

Perchè proprio tecnica del pomodoro?

Il nome deriva da quei timer a forma di pomodoro, utilizzati in cucina, per controllare i tempi di cottura.

Francesco Cirillo si trovò, in giovane età, a dover gestire un periodo di pessima produttività e confusione. Università, lezioni, studio… e quella deprimente sensazione di aver solo perso tempo.

Stanco di questa situazione decise di fare una scommessa con sé stesso: “voglio vedere se riesco a studiare senza distrazioni e con la massima concentrazione per 10 minuti“. Prese il timer in cucina a forma di pomodoro ed iniziò a studiare. Al primo tentativo perse la scommessa, ma comprese che quel primo passo era stato fatto nella giusta direzione. Da quel giorno continuò a perfezionare questo approccio, sia nello studio, sia nel lavoro, fino ad arrivare a definire quella che oggi conosciamo come la Tecnica del Pomodoro.

La tecnica del pomodoro, semplice semplice, prevede 5 passi:

  • Scegli un’attività da completare
  • Imposta il timer a 25 minuti
  • Lavora sulla tua attività senza distrazioni fino al suonar del timer
  • Prenditi una pausa di 5 minuti.
  • Ogni 4 “pomodori” prenditi una pausa più lunga di almeno 15-30 minuti.

A molti sembrerà un’impresa riuscire a lavorare ininterrottamente per un intervallo di tempo di 25 minuti, visto che le interruzioni e gli imprevisti sono sempre in agguato.

IMPARA A GESTIRE LE INTERRUZIONI CON LA TECNICA DEL POMODORO.

Cirillo ci spiega che le interruzioni sono di due tipi: interne ( distrazioni che ci fanno allontanare dal nostro obiettivo, come l’improvvisa necessità di alzarsi, fare una ricerca in Internet o controllare la propria e-mail ) ed esterne ( telefonate non filtrate dalla segretaria, colleghi che ci fanno delle domande, ecc.).

Per le interruzioni esterne, l’idea di Cirillo è quella di fare in modo che queste “dipendano solo da noi”.

Ma come? Il consiglio dell’autore consiste prima di tutto nel deviare le telefonate su segreterie telefoniche, in modo da avere la possibilità di controllarle successivamente ma, volendo offrire un servizio migliore a chi ci chiama, l’ideale sarebbe utilizzare un servizio di segretariato a distanza e segretaria virtuale, in modo che, tutte le chiamate, ricevano una risposta grazie alla voce di un’assistente telefonica reale. In questo modo non si perderanno opportunità e ci si potrà dedicare serenamente al proprio pomodoro, ehm, lavoro. 😂

SEGRETARIA.ME, UN SUPPORTO REALE ALLA TUA ATTIVITÀ.
MIGLIORA IL TUO LAVORO E IL TUO TEMPO!

Bonus 25 Euro Segretaria.me


Leave a Comment